I vantaggi del
co-marketing

PaPress Agenzia Comunicazione Logo
03 Gennaio 2022

I limoni da salvare erano veramente troppi, non ce l’avrei mai fatta
da sola! Così ho chiesto aiuto al mio fratellino e gli ho raccontato della mia nuova idea”.

esempio grassetto

L’unione fa la forza. E mai considerazione è più esatta di questa nel panorama del marketing. Definire un obiettivo comune e collaborare per ottenere un risultato concreto è lo scopo del co-marketing.

Il co-marketing, o cooperative marketing, è una forma di collaborazione tra aziende che può essere definita più nello specifico come il processo mediante il quale due o più operatori, privati o pubblici, svolgono in partnership una serie di iniziative di marketing al fine di perseguire precisi obiettivi, mediante la soddisfazione dei consumatori.

Gli attori coinvolti in questo meccanismo di collaborazione hanno tutti un ruolo attivo e specifico e possono svolgere attività che, seppur indipendenti, sono necessariamente coordinate fra loro e reciprocamente accettate.
Secondo il concetto di partnership, le aziende perseguono un risultato
“a somma maggiore di zero”, ovvero tutti i partner hanno come scopo quello di ottenere un vantaggio dalla reciproca collaborazione,
anche se non ripartito in modo omogeneo. È fondamentale che ogni iniziativa sia definita e controllata in modo consapevole al fine di promuovere un atteggiamento aziendale organico e coeso e che gli obiettivi di marketing, comuni o diversi che siano tra le varie aziende in campo, siano tra loro compatibili e complementari. Il co-marketing tende naturalmente ad un aumento del valore inizialmente offerto.

Quali sono i vantaggi
del co-marketing?

Che si tratti di piccole realtà aziendali o di grandi multinazionali,
il vantaggio principale dell’adozione del co-marketing è l’ottimizzazione dei costi. Ogni attore coinvolto contribuisce con la propria parte alla realizzazione del progetto comune: che si tratti di un prodotto o un evento, si fa insieme. Ma la condivisione non si ferma qui. Anche i processi creativi e le idee in circolazione non sono più dominio della singola azienda, ma circolano liberamente in un flusso più ampio, tra più teste pensanti.

Di riflesso, un ulteriore aspetto positivo che deriva da questa tipologia di collaborazione tra aziende è la creazione di rapporti prolifici con altre realtà. E questo sodalizio deve far paura alla concorrenza, in ottica di marketing. Si offrono nuove prospettive, si differenziano i competitor.

Un co-marketing con i fiocchi si traduce in un considerevole ritorno di immagine e nell’aumento del pubblico che viene a conoscenza delle singole realtà aziendali grazie alla reciproca collaborazione.
Poter offrire un nuovo servizio, un plus per i nuovi clienti, rappresenta il primo passo per trasformare e fidelizzare.
E un cliente soddisfatto vuol dire passaparola.

Rafforzare il brand rimane il principale obiettivo del co-marketing. Con questa strategia, è possibile dare un enorme incentivo al messaggio che l’azienda vuole veicolare, sfruttando tutti i canali a disposizione (al quadrato!), anche quelli del partner strategico.

Articoli recenti

Come nasce un nuovo prodotto?

 Come nasce un nuovo prodotto?"Mancava ora la ricetta giusta per la limonata più gustosa del quartiere. Un po’ di zucchero, acqua, succo di limone, il nostro ingrediente segreto ed il gioco era fatto".La nascita di un prodotto è un momento estremamente complesso e...

Bonus Pubblicità 2021: posticipato al 10 gennaio l’invio della dichiarazione sostitutiva

Bonus Pubblicità 2021:posticipato al 10 gennaiol’invio della dichiarazione sostitutivaA causa di un aggiornamento della piattaforma telematica, i termini per confermare la prenotazione del bonus pubblicità 2021 per i soggetti che hanno compilato e presentato la...

Comunicazione Farmaceutica – Il meccanismo emotivo della fiducia

Comunicazione Farmaceutica:Il meccanismo emotivo della fiduciaPromuovere un’adeguata strategia di comunicazione farmaceutica sembra un’impresa impossibile? Che all’industria del pharma non sia concesso un piano efficace di marketing rimane un preconcetto. Tuttavia, è...

Come una risorsa diventa prodotto

Come una risorsa diventa prodotto“Nel mio giardino c’è un bellissimo albero pieno di limoni.Ce ne sono così tanti che se non mi faccio venire un’idea per usarli andranno tutti sprecati. E se mettessi su un bel chiosco di limonata fresca nel quartiere?E poi, perché no,...

Oggetti e rimedi curiosi dell’Antica Arte Sanitaria: La Porta Magica

In Piazza Vittorio Emanuele sorgeva la Villa del Marchese Massimiliano Palombara, uomo colto e dedito all’esoterismo. I fatti storici della Villa si intrecciano alla leggenda legata all’unica porta superstite tra le cinque originariamente collocate sul muro di cinta, denominata Porta Magica, anche conosciuta come Porta Alchemica.

Se scrivo in grassetto, mi leggi di più?

Se scrivo in grassetto, mi leggi di più?Si sa, scrivere non è mai semplice e scrivere sul web è ancora più complesso.La nostra soglia di attenzione è fissata a 8 secondi, tempo assolutamente sufficiente per abbattere circa 90 alberi della foresta amazzonica, ma non...

Ti è piaciuto questo articolo?

Parliamone!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *